carbone vegetale attivo in polvere
Naturalmente...in salute

Il carbone attivo: le proprietà

In questi giorni, si sta sentendo molto parlare di carbone attivo. Trovato sotto forma di polvere, pillole, cubi, granuli, pastiglie masticabili e unguenti, questo ingrediente è in rapida crescita ed utilizzo ovunque. I feed dei social media stanno esplodendo con immagini di gelati neri, panini per hamburger, frullati e altro ancora, tutti rigorosamente total black. Mentre questo ingrediente sta avendo un enorme successo, è già stato utilizzato in panini carbone attivo vegetaletutto il mondo, già, da molti secoli. Se vuoi scoprire i benefici e gli usi comuni del carbone attivo, continua a leggere!

Il carbone attivo: la storia

Il carbone attivo, originariamente, era usato nella medicina antica; ampiamente utilizzato dai greci, dagli egiziani, dai cinesi e dai nativi americani, il carbone attivo è stato un must per secoli. Normalmente deriva dal legno, noci di cocco, torba di salice e carbone, il carbone attivo è un agente estremamente assorbente che ha molti usi diversi. Originariamente definito come un “alimento magico nero”, questo ingrediente è stato a lungo noto per il suo colore insolitamente scuro e la capacità di curare numerosi disturbi del corpo, oltre a riuscire a rimuovere i batteri nocivi e i funghi e sbarazzarsi di parassiti.

Il carbone attivo: come funziona il processo di attivazione

Il carbone attivo, chiamato anche carbone vegetale, si trova comunemente sotto forma di piccole perline nere o di materiale spugnoso. Spesso usato per la disintossicazione, troverai facilmente questo elemento presente nei filtri dell’acqua e in altri metodi di purificazione. Per attivare il carbone, il carbonio deve essere a contatto con l’ossigeno. Quando l’ossigeno colpisce il carbonio, crea piccoli fori che interagiscono con il carbone e aumentano le superfici disponibili per le reazioni chimiche.

Benefici del carbone attivo

Alcuni vantaggi conclamati del carbone attivo includono la filtrazione dell’acqua, la facile digestione, il trattamento degli effetti della sbornia, l’abbassamento del colesterolo cattivo, l’eccesso di gas e gonfiore corporeo,  il ripristino della salute del cuoio capelluto, lo sbiancamento dei denti e la pulizia delle tossine dai pori della pelle.

In particolare, il carbone attivo è utile nella pulizia della pelle e mira a purificare l’epidermide e ad estrarre la sporcizia in eccesso. Cerca e acquista saponi a carbone attivo biologico con una lavorazione minima, anziché uno scrub, per evitare di esporre la pelle a prodotti chimici più pesanti.

Inoltre, il carbone attivo viene utilizzato ampiamente per deodorare l’ambiente domestico, inserendo un piccolo contenitore con carbone attivo in un angolo del frigorifero, oppure acquistando sacchetti con questo prezioso elemento per eliminare gli odori sgradevoli, da borse, scarpe, armadi ed altro ancora. E tu, lo conoscevi già?

 

Canzone: “Sessanta sacchi di carbone” di  Giacomo Lariccia 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply