fiori di zucca proprietà
Fiori & Piante

Fiori di zucca: proprietà, raccolta, utilizzo

fiori di zucca sono i fiori commestibili della pianta di zucca. Hanno colore giallo-arancio, sono a forma d’ imbuto e i più usati in cucina arrivano dalla specie “Cucurbita pepo”(antica varietà delle cucurbitaceae).

Proprietà dei fiori di zucca

Questi ortaggi, molto graditi se cucinati in modo adeguato, con il 90% di acqua e quindi facilmente digeribili e con proprietà drenanti, sono ricchi di vitamina A, C, B1, B2, B3 e B9, contengono calcio, ferro fosforo, potassio, magnesio e, per i numerosi benefici, sono raccomandati nelle diete ipocaloriche (per 100gr solo 12 calorie).

LEGGI ANCHE >> COME PREPARARE BEVANDE DIMAGRANTI CHE FANNO PERDERE PESO?

Modalità e periodo di raccolta dei fiori di zucca

fiori di zucca si possono trovare e raccogliere nel periodo primavera/estate, anche se la produzione in serra li rende reperibili in ogni stagione dell’anno. È raccomandabile eseguire la raccolta durante il tardo pomeriggio/sera, cosicché al mattino i fiori restano a disposizione delle api per l’impollinazione. Questi preziosi insetti trasportano il polline dai fiori maschili a quelli femminili consentendo così la riproduzione delle zucche o delle zucchine.

Il fiore di zucca ha un sesso: maschile e femminile, facilmente distinguibili gli uni dagli altri. Il maschio, infatti, ha lo stelo mentre la femmina è attaccata direttamente alla zucchina o alla zucca. Si consiglia di raccogliere soprattutto fiori maschili piuttosto che femminili altrimenti non ci sarà possibilità d’impollinazione ed i frutti non avranno modo di crescere.

Questi fiori dalle corolle gonfie di un bellissimo giallo brillante hanno un unico difetto: sono molto delicati e tendono ad appassire velocemente, quindi andrebbero cucinati subito; in alternativa, per prolungare la loro conservazione per qualche ora, si può immergere il gambo nell’acqua come un qualsiasi altro fiore.

come pulire i fiori di zucca

Come pulire i fiori di zucca?

Come utilizzarli in cucina

Quasi tutte le cucine regionali italiane, tra cui quella ligure e romagnola, amano e sfruttano questo ingrediente per la preparazione di primi a base di verdurazuppetorte salate, insalate, in pastella e fritti. Tuttavia, la ricetta che esalta maggiormente il loro gusto e la forma è la cottura in forno che avviene dopo averli farciti con sfiziosi ripieni a base di prosciutto e formaggio, tonno, gamberi oppure anche solo con delle verdure tritate finemente e insaporite.

Una ricetta tipica del Lazio, ma ormai comune in tutta Italia, riguarda i fiori di zucca fritti in pastella, prelibatezza usata sia per uno sfizioso antipasto che come secondo piatto. Il segreto risiede nella capacità di preparare una pastella croccante. Questa si ottiene versando la farina necessaria in una ciotola, aggiungere un bicchiere d’acqua dove in precedenza è stato sciolto del lievito e mescolare fino ad ottenere un impasto della giusta consistenza con l’aiuto di altra acqua e tre pizzichi di sale. Prima di immergere i fiori di zucca per friggerli in olio di semi di arachide bisogna lasciar riposare la pastella almeno 30 minuti in frigorifero. È necessaria una cottura rapida altrimenti il buon esito del piatto risulta compromesso.

fiori di zucca

Fiore di zucca

Come pulire i fiori di zucca?

Prima di cucinarli, i fiori devono essere trattati con un procedimento accurato e corretto:

  1. Per prima cosa bisogna togliere con un coltellino tutte le piccole spine che sono attaccate al calice;
  2. Bisogna poi staccare il gambo e aprire il fiore facendo attenzione a non romperlo; oppure lo si può tagliare a striscioline (in base a come verrà cucinato);
  3. È molto importante non dimenticare di togliere il pistillo interno;
  4. Per non rischiare di bagnarlo troppo e fargli perdere la consistenza, è necessario passare sul fiore un pennellino imbevuto d’acqua, prima di tamponare con molta delicatezza usando la carta assorbente da cucina.

LEGGI ANCHE >> UN ALLEATO DELLA PELLE: L’OLIO DI PERILLA

I fiori sono una delle parti più importanti della zucca e vengono adoperati sia per usi culinari che cosmetici. Da essi si estrae una fragranza dolce e piacevole adatta allaromaterapia; si prestano molto bene anche come decorazione in un vaso, al pari di altre specie di fiori.

Canzone: Questa primavera di Pino Daniele

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Rispondi