fungo hericium erinaceus benefici e proprietà
Fiori & Piante

Fungo Hericium Erinaceus: i benefici sulle funzioni cognitive e altre proprietà

Il fungo Hericium Erinaceus è un fungo medicinale in grado di apportare numerosi benefici all’organismo. Agisce infatti sulle funzioni immunitarie, la memoria e il sistema digestivo. Entriamo nei dettagli e scopriamo assieme cos’è questo fungo, da dove viene, quali sono i benefici e le proprietà.

Funghi medicinali e funghi curativi: cosa sono

Prima di affrontare le caratteristiche del fungo Hericium, è bene chiarire cosa sono i funghi medicinali. Quest’ultimi sono particolarmente importanti per il nostro organismo, in quanto contengono numerose proprietà curative. Innanzitutto non contengono grassi e in secondo luogo aiutano l’organismo a difendersi e a trovare il giusto equilibrio. Per ottenere il massimo beneficio, inoltre, è opportuno mangiare e dosare correttamente l’assunzione dei funghi curativi (leggi anche il nostro articolo sul fungo Shiitake proprietà).

Hericium Erinaceus: cos’è e da dove viene

fungo hericium da dove viene e cos'è

Fungo Hericium Erinaceus

L’Hericium Erinaceus è un fungo medicinale piuttosto raro da trovare, presente soprattutto nell’emisfero nord, nelle aree montane dell’Europa, del Nord America e dell’Asia. Cresce su ceppi di latifoglie, come noci, faggi e querce, ad un’altezza di circa 3 metri. Dal sapore delicato – tanto da ricordare quello della polpa di granchio – questo fungo ha un aspetto davvero particolare. Per via della sua forma a cascata con filamenti pendenti da una struttura gommosa, inoltre, è chiamato anche “barba di vecchi”, “testa di scimmia”, “barba bianca” e “criniera di leone”.

Fungo Hericium proprietà e benefici

Utilizzato da millenni nella tradizione orientale per le sue numerose proprietà curative, il fungo Hericium aiuta a migliorare il sistema digestivo, la memoria e il sistema immunitario. Alcuni studi hanno dimostrato che questo fungo ha importanti effetti sulle funzioni cognitive e per questo motivo è particolarmente consigliato per la prevenzione e il rallentamento dell’avanzamento di alcune malattie come il morbo di Alzheimer e di Parkinson.
Uno studio sul prodotto Micotherapy Hericium di AVD Reform, reso noto dall’Università di Pavia, ha inoltre dimostrato la sua efficacia in seguito ad un test su topi sani. In particolare quest’ultimi hanno visto aumentare le proprie funzioni cognitive, come la memoria per il riconoscimento visivo e spaziale.

Noto per le sue proprietà cicatrizzanti, il fungo Hericium presenta proprietà antiossidanti, emoagglutinanto, antimicrobiche, anticancerogene e ipolipemizzanti. Aiuta a modulare lo stress a carico del reticolo endoplasmatico e la sua azione è rivolta soprattutto al sistema nervoso.

Grazie ai suoi principi attivi, inoltre, il fungo Hericium protegge i neuroni dai danni di alcune sostanze neurotossiche e stimola la rigenerazione della cellula nervosa. In grado di regolare l’attività immunitaria, riduce i livelli di citochine pro-infiammatorie e agisce sulla mucosa del sistema gastroenterico, proteggendo la struttura e preservandone la funzionalità.

I benefici sull’apparato gastrointestinale

Il fungo Hericium presenta importanti effetti immunostimolanti, antinfiammatori, antimicrobici, cicatrizzanti, antidiabetici, antitumorali e anti-metastatici; inoltre è particolarmente ricco di vitamine B, amminoacidi essenziali, sali minerali, ericenoni e erinacine.

Questo fungo viene utilizzato in microterapia per curare disturbi del sistema nervoso e dell’apparato gastrointestinale. Si rivela utile, ad esempio, in caso di ulcera gastroduodenale, gastrite, acidità di stomaco, dispepsia, acidosi, colite, ernia iatale e gastroduodenale. Non solo, è un grande alleato di chi soffre della sindrome dell’intestino irritabile, infiammazioni conseguenti a radioterapia e chemioterapia, disturbi digestivi di base nervosa, patologie infiammatorie intestinali, come rettocolite ulcerosa e malattia di Crohn.

Grazie all‘azione prebiotica, inoltre, aiuta a ripristinare il benessere digestivo, riequilibrando la flora batterica e normalizzando la permeabilità della mucosa intestinale, qualora venga alterata da situazioni di stress, utilizzo di farmaci e abuso di alcool.

I benefici sul sistema nervoso

hericium benefici funzioni cognitive e sistema nervoso

Hericium benefici sulle funzioni cognitive

Come già detto, il fungo Hericium apporta numerosi benefici sulle funzioni cognitive. In particolare aiuta ad alleviare stress, ansia e depressione. Permette di contrastare l’insonnia e di combattere la sindrome da deficit di attenzione. Può ritardare l’invecchiamento cognitivo, migliorare comprensione e comunicazione, favorire la psicoemotività. Infine è capace di prevenire la formazione di malattie neurologiche come morbo di Parkinson e sclerosi multipla.

Effetti collaterali e controindicazioni

Come quasi tutti i funghi curativi, anche il fungo Hericium non presenta controindicazioni specifiche; non interferisce con i farmaci.  É però oppurtuno chiedere il parere del medico in caso di stato di gravidanza, allattamento e alimentazione dei bambini. Consigliamo di prestare attenzione anche nei soggetti che hanno subito trapianti. In presenza di intolleranze o allergie ai funghi invece è meglio evitare di assumere Hericium Erinaceus.

Per quanto riguarda gli effetti collaterali, bisognerebbe evitarne l’assunzione in presenza di neoplasie cerebrali. Il fungo Hericium, infatti, presenta fattori di crescita neurologica che potrebbero aggravare la situazione.

Canzone: Stu Fungo Cinese! di Renato Carosone

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Rispondi