olio di iperico antirughe naturale proprietà benefici e controindicazioni
Cura della persona

Olio di iperico, antirughe naturale: proprietà, uso e controindicazioni

L’olio di iperico è un estratto puro che rappresenta una risorsa insostituibile per le sue molteplici proprietà. Conosciuto soprattutto quale potente antirughe naturale, è in grado di svolgere azioni benefiche su più piani differenti. Deriva dalla pianta dell’iperico (Hypericum perforatum), che appartiene alla famiglia delle Hypericaceae. Da sempre è stata ritenuta una pianta speciale: non a caso, è nota anche come Erba di san Giovanni, ritenuta una prodigiosa soluzione caccia-diavoli. Nelle tradizionali credenze, infatti, si pensava avesse la capacità di cacciare gli spiriti maligni e i fantasmi.

Olio di iperico proprietà e benefici

L’olio di iperico a cosa serve? Non esiste solamente una risposta a tale domanda. Le proprietà e i benefici di questo estratto naturale vanno ad interessare diverse aree, sia dal punto di vista dermatologico sia estetico e curativo. Sicuramente, l’olio iperico antirughe rappresenta uno dei prodotti naturali anti-age più efficaci e potenti. Per chiunque desideri avere una pelle tonica e fresca, combattendo anche il passare del tempo, questo unguento rappresenta la soluzione ideale.

Il segreto sta nel fatto di riuscire ad esercitare una potente azione cicatrizzante, in grado di stimolare la rigenerazione cellulare e assicurare anche un ottimo supporto nel combattere le rughe. Non solo, la sua azione lo rende adatto anche per la cura di diversi problemi collegati alla pelle, come ustioni, eritemi solari, smagliature e cicatrici, macchie, psoriasi, secchezza della cute, del viso e del corpo.

Anche l’oleolito di iperico, che viene ottenuto dalla macerazione in olio di mandorle delle sommità della pianta, fiorite fresche, è apprezzato per le sue importanti proprietà cicatrizzanti ed emollienti

Tra i tanti benefici assicurati, l’iperico olio vanta inoltre ottimi risultati nella cura di altri disturbi. Ad esempio per il sistema respiratorio, grazie alla sua attività balsamica, antibatterica, anticatarrale e antiflogistica. E ancora, l’iperico viene utilizzato come coadiuvante in terapie anti-depressive, per combattere l’ansia ed i disturbi del sonno.

iperico pianta erba di san giovanni

Iperico pianta

La pianta Hypericum perforatum: com’è e dove si trova

L’iperico è una pianta legnosa e ramificata, a fusto eretto. Le foglie picchiettate di minuscole ghiandole trasparenti contengono un olio essenziale. I suoi fiori hanno un colore giallo intenso e le sommità fiorite hanno numerose sostanze dalle proprietà benefiche. Si va dall’ipericina, alla rutina, alla quercetina, fino ai flavonoidi, che assicurano una spiccata azione antidepressiva sedativa.

Si aggiungono pertanto effettivi vantaggi salutari, oltre a quelli spirituali, riconosciuti all’olio di iperico. L’antica erba di san giovanni dove si trova? É originaria delle isole britanniche, e attualmente è diffusa in tutto il mondo. E’ possibile trovarla in tutte le regioni italiane, dove preferisce crescere in zone luminose e soleggiate, in un ambiente naturale poco umido e asciutto.

>>LEGGI ANCHE: OLIO PERILLA PER LA PELLE<<

Come si ottiene l’olio di iperico: preparazione casalinga

L’olio di iperico ha un caratteristico colore rossastro. Viene ricavato dai fiori della iperico pianta, lasciati maturare in un olio di origine vegetale. L’olio di iperico prezzo delle confezioni presenti in commercio è di circa 25 euro al litro. Tuttavia è possibile, in modo estrememente semplice, la sua preparazione in casa.

L’olio di iperico ricetta casalinga è spesso consigliata rispetto alla versione in commercio. Infatti, per poter sfruttare completamente tutte le sue proprietà, è opportuno utilizzare l’olio di iperico puro, senza alcuna aggiunta di sostanze chimiche.

olio di iperico ricetta

Olio di iperico ricetta

Ricetta olio di iperico

La ricetta più antica e tradizionale prevede la raccolta manuale dei fiori, possibilmente in luoghi di campagna lontani. Si consigli di farlo nel mese di giugno, che è il periodo di fioritura della pianta. Una volta raccolti i fiori, è necessario procurarsi un olio, che può essere di girasole, di oliva o di mandorle. Vanno dunque selezionate le cime fiorite della pianta, che dovranno essere lavate e asciugate con cura, preferibilmente con un panno di lino. Si mettono poi in un contenitore di vetro e si ricoprono completamente di olio. Si lascia macerare per circa un mese, con parziale esposizione al sole. E’ così possibile procedere a filtrare il composto, che avrà assunto una colorazione rossastra. Conservarlo in un luogo fresco e asciutto.

Olio di iperico usi

Le modalità di utilizzo dell’olio di iperico sono diverse e tutte molto vantaggiose. Come estratto puro, può essere applicato direttamente sulla pelle del viso e del collo come antirigue, ma può essere usato su tutto il corpo. É sufficiente eseguire un delicato massaggio, per assicurarsi il completo assorbimento del prodotto. Il trattamento può essere effettuato quotidianamente ed è adatto a qualsiasi tipo di pelle. Dopo una decina di giorni, sono già apprezzabili i primi risultati, con una pelle più liscia, tonica e curata.

Grazie alle sue proprietà, può essere utilizzato anche per la preparazione di maschere di bellezza. Basta lasciare il prodotto in posa per alcuni minuti sul viso, prima di risciacquare abbondantemente con acqua tiepida. E’ possibile realizzare anche un mix di ingredienti naturali, magari aggiungendo tre cucchiai di olio ad un bicchiere di acqua calda e a due cucchiai di miele.

Ancora, si può ricavare un infuso, che ha diverse proprietà nutrienti e rilassanti. Una tisana naturale ideale anche per la trattazione di fastidiose problematiche come tosse, bolle in gola e cistite rimedi naturali.

Olio iperico controindicazioni

L’olio di iperico è un prodotto naturale generalmente ben tollerato. Esistono tuttavia alcune accortezze da osservare per non incorrere in effetti collaterali, legati ad un uso improprio. La prima controindicazione riguarda la fotosensibilità: l’olio di iperico infatti non deve essere utilizzato prima o durante l’esposizione al sole. É sempre consigliabile procedere con applicazioni serali, prima di andare a dormire, o comunque lontano dai raggi solari.

Per le applicazioni cutanee si possono verificare reazioni allergiche, come dermatiti. Tra gli altri effetti collaterali sono stati segnalati episodi di nausea, vomito e irritazione gastrointestinale. Talvolta vengono evidenziati anche sensazioni di affaticamento e sindrome delle gambe senza riposo.

Con particolare riferimento all’uso per via topica (applicazione cutanea), non sono riportate interazioni farmacologiche. Se gli effetti indesiderati dovessero manifestarsi in modo grave, è sempre opportuno consultare il medico o il farmacista. Il consiglio è quello di procedere ad un utilizzo dell’olio iperico con cautela e sempre senza esagerare. 

Canzone:  Sulla pelle di Francesco Renga

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Rispondi