schiena male
Salute & Benessere

Mal di schiena: quando le cause sono emotive

Il mal di schiena è una spiacevole compagnia che almeno una volta nella vita tutti noi abbiamo provato. Posture scorrette davanti al computer, alimentazione poco equilibrata e sedentarietà sono di certo all’origine di questi disagi ricorrenti all’apparato muscolare e scheletrico. Quello che spesso non sappiamo però è che il male alla schiena può avere anche una causa emotiva.

Dispiaceri continui, eventi traumatici ed emozioni negative possono portare nel tempo a cambiare la nostra postura e di conseguenza ad indebolire una zona piuttosto che un’altra. Vediamo insieme quali possono essere le cause emotive del mal di schiena, perché solo conoscendole possiamo capire meglio il problema e spiegarlo al nostro specialista di fiducia.

>> LEGGI ANCHE: TORCICOLLO E PSICOSOMATICA: CAUSE, RIMEDI E SIGNIFICATI <<

Lo stretto legame fra schiena ed emozioni

Le tensioni mentali e quelle emozionali hanno ripercussioni sul nostro fisico che vengono somatizzate su muscoli, tessuti, ghiandole endocrine e apparato scheletrico. Ce ne accorgiamo nei periodi di stress oppure dopo un litigio in famiglia. Non è solo la nostra mente a stare male ma anche il nostro corpo si sente sfinito. Questo accade perché le situazioni di stress portano a reagire come di fronte ad un attacco fisico: il cortisolo e l’adrenalina aumentano, così come la vasodilatazione a livello muscolare e la respirazione. Questo stato di tensione incide infatti sul diaframma, un muscolo con un ruolo principale quando si parla di respirazione, guarda caso proprio attaccato alla schiena. Secondo la medicina cinese, la psicosomatica e la meditazione, ogni parte della schiena è collegata a specifiche emozioni.

Cervicale: un carico di pensieri eccessivo

La muscolatura del collo che sostiene la nuca è forse quella più sottoposta a grandi tensioni ogni giorno e questo spiega il perché molte persone soffrano di cervicale e torcicollo. Questa zona, insieme alle scapole, è collegata sia alla volontà che al senso di fierezza e all’orgoglio. Il peso dei pensieri va ad irrigidire il collo, quindi per stare meglio dobbiamo liberarci da questa oppressione continua.

Dolore alle spalle: paura e preoccupazioni

Anche la muscolatura che permette alle spalle di ruotare e di muoversi è piuttosto delicata. In questa zona, sempre secondo la psicosomatica, si annidano il bisogno di protezione, il sostegno e tutte le paure. In effetti uno spavento crea una fuga di energia che indebolisce i reni e si propaga in questa area causando mal di schiena e alle spalle.

Fastidio alle scapole: rabbia e insoddisfazione

Un controllo eccessivo su quello che pensiamo, diciamo e facciamo si traduce spesso in dolori nella zona delle scapole. È proprio questa muscolatura a bloccarsi quando siamo arrabbiati ma non vogliamo arrivare a gesti estremi. Ecco quindi che sentimenti di frustrazione e insoddisfazione si traducono in dolori nella zona alta della schiena.

Tristezza e ansia: fra le cause del mal di schiena

Il diaframma e la colonna vertebrale sono invece a rischio quando i sentimenti che prevalgono sono quelli di tristezza. Ecco che la sensazione di blocco, di incapacità e di pianto si trasformano in un irrigidimento che crea difficoltà di movimento, respirazione faticosa e dolore nella zona centrale della schiena. Anche l’ansia è un’emozione negativa che influenza il fisico. Oltre a colpire la schiena, ha ripercussioni su stomaco e milza. Ed è proprio dallo stomaco che si propaga sulla muscolatura lombare. Quindi quando sentiamo questo tipo di mal di schiena probabilmente le cause sono anche a livello psicologico.

La zona inferiore della schiena: sensi di colpa

La parte inferiore della schiena infine risente di tutti i pesi che dobbiamo sopportare, compresi quelli del cranio. Questa zona del rachide, incaricata di sostenere testa e tronco nonché di proteggere il midollo spinale, vede incanalarsi le energie negative di insicurezza, sensi di colpa e instabilità.

Più in basso verso l’osso sacro invece il dolore evidenzia possibili disagi alla sfera sessuale oppure dei problemi nella zona dell’apparato riproduttivo, ecco perché è sempre consigliabile un controllo ed evitare il fai da te!

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Rispondi