proprietà benefiche papavero
Naturalmente...in salute, Semi & Minerali

Il papavero: proprietà benefiche

Ti è mai capitato di osservare quei bei fiori rossi e delicati sui cigli della strada? Bene, quelli sono i papaveri, che oltre ad essere belli da vedere, offrono una moltitudine di proprietà benefiche. Gli estratti di papavero sono stati tradizionalmente usati per rilassare il tono muscolare e sono potenzialmente utili nel trattamento della diarrea e dei crampi addominali. L’estratto è stato usato come analgesico sedativo e antitosse e la morfina viene preparata dal papavero da oppio, mentre l’olio di semi di papavero è utile per constrastare le fistole. Tuttavia, non ci sono studi clinici per supportare questi usi. 

Il papavero: proprietà benefiche

Il papavero contiene più di 30 alcaloidi, i 5 più importanti sono la morfina (20%), la noscapina (5%), la codeina (2%), la papaverina (2%) e la tebaina (1%). La codeina è l’alcaloide dell’oppio più diffuso ed è ottenuto da fonti naturali o attraverso la metilazione di morfina o trasformazione sintetica della tebaina.

proprietà benefiche papaveroGli effetti farmacologici degli alcaloidi della morfina differiscono ampiamente. La codeina e la morfina, per esempio, sono analgesici sedativi e possono rilassare il tono muscolare, rendendoli utili nel trattamento della diarrea e dei crampi addominali, la codeina e i suoi derivati ​​vengono utilizzati come antitosse e la papaverina rilassa i muscoli involontari e aumenta il flusso sanguigno cerebrale. Le modificazioni chimiche degli alcaloidi permettono di ricavare attività diverse dai recettori e le proprietà benefiche degli alcaloidi presenti nel papavero sono state riconosciute per millenni. 

Fistola colo vescicale
Alcuni studi hanno valutato i semi di papavero per la diagnosi della fistole. I nuovi metodi diagnostici hanno un tasso di successo variabile (dal 70% all’80% per le scansioni di tomografia computerizzata e dell’80% per il cromo radiomarcato),  mentre il test del seme di papavero e il test a carbone hanno dimostrato di rilevare la fistole nel 100% dei casi. Inoltre, i costi e l’accettabilità del test di semi di papavero (250 g di semi somministrati per via orale) sono più favorevoli.

Cancro epatocellulare
L’olio di semi di papavero iodato è utilizzato nella diagnostica per immagini nel cancro epatocellulare vascolare, a causa dell’accumulo preferenziale di questo prodotto nelle cellule tumorali epatocellulari. Per questo motivo, l’olio di semi di papavero iodato viene usato come adiuvante o veicolo per fornire agenti chemioterapici (ad esempio, ciclosporina A, cisplatino) nei siti tumorali. 

Altri usi
L’olio di semi di papavero iodato è stato studiato e acclarato come fonte di iodio in individui carenti. I risultati sono di successo rispetto al sale iodato e all’olio di arachidi iodato.

E tu, conoscevi queste grandi proprietà benefiche del papavero?

Canzone “Papaveri e Papare” di Nilla Pizzi

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply