Frutta & Verdura, Naturalmente...in salute

Zenzero: benefici e controindicazioni

Lo zenzero (in inglese detto ginger) è una pianta erbacea originaria dell’India che si sviluppa nelle aree con clima caldo e umido ma può essere coltivata anche nelle nostre zone sia all’aperto nei campi che in casa interrando in vaso.

Lo zenzero contiene una grande quantità di carboidrati, proteine e sali minerali e spesso viene utilizzato come spezia in cucina. Soprattutto, però, è conosciuto e usato per le proprietà medicamentose delle sostanze contenute nella parte esterna ramificata  quali, ad esempio, olio essenziale, resine, gingerina etc..

Le proprietà dello zenzero

Gli effetti curativi dello zenzero sono molteplici  ed eccone un breve elenco di seguito.

  • Proprietà anti-tumorali: Gli studi di un gruppo di ricercatori americani dell’Università del Minnesota hanno verificato  effetti antitumorali dello zenzero nei carcinomi del retto sia sul versante della prevenzione che  della cura.
  • Proprietà anti-nausea: lo zenzero viene comunemente utilizzato come digestivo ma ne è stata provata l’efficacia in tutti i casi di nausea ( gravidanza, nei casi di mal d’auto o  di mal  di mare). Per la somministrazione viene preparato un infuso con 5 grammi di radice in circa mezzo litro d’acqua. Altrettanto efficace risulta però anche masticarne un pezzetto.
  • Proprietà benefiche per l’apparato digerente: lo zenzero possiede proprietà gastro-protettive e anti-infiammatorie nei casi di gastrite e nelle ulcere intestinali, ha effetti digestivi, contrasta la diarrea e facilita l’eliminazione dei gas intestinali. Risulta, inoltre di valido aiuto contro il fattore etio-patogenetico dell’ulcera gastrica ( l’Helicobacter pylori).
  • Stimolazione del sistema immunitario :   lo zenzero viene utilizzato dall’antichità dalle popolazioni asiatiche contro raffreddore ,febbre.  tosse e catarro. Esso risulta efficace anche nelle infiammazioni della gola.
  • Proprietà anti-infiammatorie e analgesiche:  lo zenzero può essere efficacemente utilizzato nelle cefalee e nei dolori muscolari.  
  • Effetti benefici per il sistema cardio-circolatorio:  lo zenzero ha proprietà anti-coagulanti, riduce i livelli di colesterolemia e possiede un probabile  effetto anti-ipertensivo.  

L’utilizzo dello zenzero ai fini terapeutici prevede una preparazione dello zenzero in forma di polvere da sciogliere nell’acqua calda, oppure in capsule o ancora come estratto sia liquido che secco; più facile e veloce è l’impiego di  oltre naturalmente al consumo di  zenzero fresco.

Ma quali sono le precauzioni e le controindicazioni?

Si raccomanda di assumere piccole quantità (non più di 15/20 grammi di radice fresca o di 4 grammi di polvere) per evitare irritazioni intestinali.  

Per quanto riguarda le controindicazioni va precisato che, sebbene venga impiegato validamente contro la nausea in gravidanza, è sempre preferibile consultare preventivamente il medico.

Inoltre, va evitata l’assunzione di zenzero in presenza di accertata allergia verso le sostanze in esso contenute o se compaiono eritemi o eruzioni cutanee e l’associazione con farmaci antinfiammatori, ipotensivi o  anti-coagulanti.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply